Chirurgia di riduzione del seno (Mastoplastica Riduttiva)

L’ipertrofia del seno è il nome nella terminologia medica; La dimensione del seno è troppo grande rispetto alle misurazioni generali del corpo a causa di diversi motivi come problemi ormonali genetici o problemi ormonali che si verificano durante l’adolescenza.

Seni eccessivamente grandi che sono incompatibili con il corpo rendono la vita quotidiana più difficile e causano problemi di salute. La chirurgia di riduzione del seno è un tipo di chirurgia plastica eseguita per eliminare questo problema. Viene eseguito rimuovendo la pelle, il tessuto sottocutaneo e il seno dal seno.

La chirurgia del seno ha due obiettivi principali, sia dare la forma desiderata dal punto di vista estetico, sia eliminare i difetti fisici che riducono la qualità della vita della persona.

Chi può sottoporsi a un intervento chirurgico di riduzione del seno ?

Le persone con un seno abbastanza grande da sembrare incompatibile con il proprio aspetto fisico potrebbero non essere soddisfatte del proprio aspetto esteriore. I seni grandi causano dolore alla schiena, al collo e alle spalle e riducono seriamente il comfort della vita. La chirurgia di riduzione del seno è la soluzione definitiva e permanente per ridurre le dimensioni del seno.

È stato scientificamente dimostrato che provoca problemi ortopedici in termini di salute, oltre a causare difficoltà sociali e psicologiche. Pertanto, la riduzione della mammoplastica non è solo un’operazione estetica ma anche medica.

Di seguito possiamo elencare i candidati ideali per la chirurgia di riduzione del seno:

  • Donne adulte che sono a disagio con le dimensioni del loro seno.
  • Coloro che soffrono di dolori alla schiena e al collo a causa del peso del seno.
  • Coloro che hanno il rischio di cifosi e curvatura della colonna vertebrale a causa del seno grande.
  • Coloro che lamentano disturbi della postura comprese le spalle.
  • Coloro che soffrono di problemi di pelle causati da un’eccessiva sudorazione.

Mentre viene eseguita la chirurgia di riduzione del seno, si cerca di proteggere i dotti lattiferi, ma una certa quantità di perdita è solitamente inevitabile poiché non è possibile prevedere. Pertanto, se stai pianificando di diventare madre, ti consigliamo di posticipare l’intervento a dopo il parto.

Quali sono le tecniche di riduzione del seno?

Vengono utilizzate due tecniche aperte comuni; riduzione del seno con un’incisione intorno al torace e riduzione del seno con un’incisione a forma di T. È possibile dire che la forma a T è preferita più spesso. Negli interventi di recupero e riduzione del seno combinati con un intervento di sollevamento del seno, è possibile eseguire un’operazione di riduzione rimuovendo il capezzolo. Questa è un’altra tecnica di riduzione del seno.

Una consultazione preoperatoria e un esame dettagliato sono la fase più importante dell’operazione di riduzione del seno. Se il processo di preparazione è gestito bene, se le aspettative del paziente sono chiaramente comprese e tutti i dettagli riguardanti i risultati dell’operazione sono pienamente informati, si può dire che un intervento di riduzione del seno di successo è garantito.

Il processo preoperatorio consiste nelle seguenti fasi:

  • Esame del seno.
  • Esecuzione di esami del sangue e altri esami necessari.
  • Test ormonali.
  • Mammografia ed ecografia mammaria.

Il tuo medico ti fornirà informazioni dettagliate su cosa fare la sera prima dell’operazione, ti preghiamo di seguire rigorosamente queste istruzioni.

La chirurgia di riduzione del seno viene eseguita in anestesia generale da un chirurgo plastico. Sono molti i parametri che determineranno sia il tempo dell’intervento che la tecnica da utilizzare e il costo dell’intervento:

La dimensione del seno e la richiesta dei pazienti determinano;

  • Sarà necessario rimuovere la pelle?
  • C’è qualche problema di simmetria?
  • Se il seno sta cedendo, se il paziente ha bisogno di un lifting del seno?
  • Quali sono le aspettative e la sensibilità del paziente riguardo alla cicatrice?
  • Quali sono le aspettative estetiche della paziente da una riduzione del seno?
  • Quali sono i principali reclami che richiedono alla paziente di sottoporsi a un intervento chirurgico di riduzione del seno?
  • Qual è la probabilità che la paziente rimanga incinta? Il paziente ha intenzione di allattare al seno subito dopo l’intervento?

Lo scopo dell’operazione è soddisfare al meglio le aspettative estetiche del paziente. Nel fare ciò, è importante proteggere la funzionalità del seno e proteggere i condotti del latte per le donne che intendono diventare madri in futuro. Un altro obiettivo importante dell’operazione è eliminare i disturbi primari come il dolore alla schiena e al collo.

Dopo l’operazione di riduzione del seno, devi rimanere in ospedale per una notte e puoi lasciare l’ospedale il giorno successivo. È normale avere un dolore lieve il primo giorno e diminuisce gradualmente dal secondo giorno. Dopo il terzo giorno, non c’è dolore, tranne la limitazione del movimento.

Deve trascorrere almeno 1 mese affinché le ferite guariscano e i tessuti tornino alla normalità. I periodi di recupero possono richiedere più tempo per alcune persone. Il seno assume la sua forma definitiva in un periodo compreso tra 6 mesi e un anno. Sebbene sia raro dopo l’intervento chirurgico, è utile conoscere in anticipo alcuni piccoli inconvenienti che possono essere riscontrati:

Tutti questi problemi sono temporanei. È importante informare il paziente in anticipo, poiché contribuirà al processo di trattamento. Di seguito sono riportati alcuni punti importanti a cui il paziente deve prestare attenzione dopo l’operazione:

  • Segui rigorosamente i consigli del tuo medico.
  • Non utilizzare biancheria intima diversa dal tipo di reggiseno che dovrebbe essere indossato durante il periodo di recupero.
  • Non sdraiarsi a faccia in giù.
  • Evita alcol e fumo.
  • Non sollevare carichi pesanti entro il primo mese.
  • Non praticare sport all’infuori del camminare prima dei 3 mesi.
  • Nel primo mese, devi evitare che le tue ferite si danneggino o si infettino durante l’attività sessuale.
Prima della chirurgia di riduzione del seno

Una consultazione preoperatoria e un esame dettagliato sono la fase più importante dell’operazione di riduzione del seno. Se il processo di preparazione è gestito bene, se le aspettative del paziente sono chiaramente comprese e tutti i dettagli riguardanti i risultati dell’operazione sono pienamente informati, si può dire che un intervento di riduzione del seno di successo è garantito.

Il processo preoperatorio consiste nelle seguenti fasi:

  • Esame del seno.
  • Esecuzione di esami del sangue e altri esami necessari.
  • Test ormonali.
  • Mammografia ed ecografia mammaria.

Il tuo medico ti fornirà informazioni dettagliate su cosa fare la sera prima dell’operazione, ti preghiamo di seguire rigorosamente queste istruzioni.

Che cos'è la chirurgia di riduzione del seno

La chirurgia di riduzione del seno viene eseguita in anestesia generale da un chirurgo plastico. Sono molti i parametri che determineranno sia il tempo dell’intervento che la tecnica da utilizzare e il costo dell’intervento:

La dimensione del seno e la richiesta dei pazienti determinano;

  • Sarà necessario rimuovere la pelle?
  • C’è qualche problema di simmetria?
  • Se il seno sta cedendo, se il paziente ha bisogno di un lifting del seno?
  • Quali sono le aspettative e la sensibilità del paziente riguardo alla cicatrice?
  • Quali sono le aspettative estetiche della paziente da una riduzione del seno?
  • Quali sono i principali reclami che richiedono alla paziente di sottoporsi a un intervento chirurgico di riduzione del seno?
  • Qual è la probabilità che la paziente rimanga incinta? Il paziente ha intenzione di allattare al seno subito dopo l’intervento?

Lo scopo dell’operazione è soddisfare al meglio le aspettative estetiche del paziente. Nel fare ciò, è importante proteggere la funzionalità del seno e proteggere i condotti del latte per le donne che intendono diventare madri in futuro. Un altro obiettivo importante dell’operazione è eliminare i disturbi primari come il dolore alla schiena e al collo.

Dopo l'operazione di riduzione del seno

Dopo l’operazione di riduzione del seno, devi rimanere in ospedale per una notte e puoi lasciare l’ospedale il giorno successivo. È normale avere un dolore lieve il primo giorno e diminuisce gradualmente dal secondo giorno. Dopo il terzo giorno, non c’è dolore, tranne la limitazione del movimento.

Deve trascorrere almeno 1 mese affinché le ferite guariscano e i tessuti tornino alla normalità. I periodi di recupero possono richiedere più tempo per alcune persone. Il seno assume la sua forma definitiva in un periodo compreso tra 6 mesi e un anno. Sebbene sia raro dopo l’intervento chirurgico, è utile conoscere in anticipo alcuni piccoli inconvenienti che possono essere riscontrati:

Tutti questi problemi sono temporanei. È importante informare il paziente in anticipo, poiché contribuirà al processo di trattamento. Di seguito sono riportati alcuni punti importanti a cui il paziente deve prestare attenzione dopo l’operazione:

  • Segui rigorosamente i consigli del tuo medico.
  • Non utilizzare biancheria intima diversa dal tipo di reggiseno che dovrebbe essere indossato durante il periodo di recupero.
  • Non sdraiarsi a faccia in giù.
  • Evita alcol e fumo.
  • Non sollevare carichi pesanti entro il primo mese.
  • Non praticare sport all’infuori del camminare prima dei 3 mesi.
  • Nel primo mese, devi evitare che le tue ferite si danneggino o si infettino durante l’attività sessuale.

Domande frequenti

Altri trattamenti estetici del seno

E-Posta
Telefon
WhatsApp
Messenger
Messenger
Whatsapp

Hizmetlerimiz hakkında hiç beklemeden bilgi almak için bize WhatsApp üzerinden ulaşın.

Görüşmeyi başlatmak için tıklayın;

+90 541 541 00 41

Telefon
E-Posta